Françoise Gilot: una pittrice fedele alla propria arte

Françoise Gilot

Le prime esperienze artistiche di Françoise Gilot

Françoise Gilot nasce nel 1921 a Neuilly-sur-Seine. Già da piccola sa che nella vita farà l’artista.
Per accontentare il padre si laurea in letteratura inglese a Cambridge e in filosofia alla Sorbona, ma, con l’appoggio della nonna e l’aiuto della madre acquerellista, ben presto inizia a muovere i primi passi nel mondo della pittura.


Juana Romani

Espone per la prima volta a Parigi, durante l’occupazione nazista, ma le sue opere vengono distrutte durante un bombardamento.
Diventa allieva di Jacques Beurdeley ed Endre Rozsda e posa come modella per Henri Matisse

Françoise Gilot Clara Zennaro
Paloma alla chitarra – 1965

L’incontro con Picasso

Nella primavera del 1943, in un ristorante della Rive Gauche in rue des Grand-Augustins, Françoise Gilot incontra Pablo Picasso, lei ha 21 anni e lui 61 ed è legato alla fotografa Dora Maar, che Picasso abbandona al tavolo per offrire a Gilot delle ciliegie.
Inizia così una storia d’amore che durerà dal 1944 al 1953. Dall’unione nascono Claude e Paloma.

Françoise Gilot
Pablo Picasso e Françoise Gilot – 1948
fotografati da Robert Capa

Iconica è la fotografia della coppia scattata da Robert Capa. Gilot è ritratta mentre cammina in una spiaggia; avanza sorridente e radiosa, indossando un abito lungo, un cappello di paglia a tesa larga e una vistosa collana bianca.
Picasso, in pantaloncini e camicia, alle sue spalle, la scorta sorreggendo un ombrellone, mentre sullo sfondo un uomo osserva divertito la scena.

Françoise Gilot Clara Zennaro
Paloma alla lampada – 1954

Picasso raffigura Gilot in una radiosa Femme fleur nel dipinto “Joie de vivre”, ma nella loro convivenza si alternano attimi di allegria a scenate di gelosia, eccessi creativi e depressione.
Françoise Gilot si sente offuscata dalla figura ingombrante del compagno e, nel 1953, decide di mettere fine alla loro storia. Verrà definita “l’unica donna ad aver lasciato Picasso”, ma Gilot merita di essere ricordata per essere stata una pittrice che nella vita è riuscita sempre a rinnovarsi, rimanendo sempre fedele alla propria arte.

Françoise Gilot
Studio blu

Una nuova vita

Anche se, durante la convivenza con Picasso, Gilot non ha smesso mai di dipingere, è dopo la separazione che la sua attività artistica riprende con grande slancio. L’artista si cimenta in ritratti di amici e parenti.
Nel 1955 sposa l’artista Luc Simon, da cui ha una figlia, Aurelia.
Nel 1964 pubblica “La mia vita con Picasso”, nel quale racconta la vita accanto all’acclamato artista spagnolo, che, contrariato, arriverà a citarla in tribunale e si rifiuterà di vedere i suoi figli.
Sei anni dopo Françoise Gilot sposa lo scienziato americano inventore del vaccino antipoliomielite Jonas Salk.
Nel 1976 viene nominata membro del consiglio di amministrazione del Dipartimento di Belle Arti dell’Università della California, con cui collabora come insegnante. Disegna costumi, scenografie e maschere per le produzioni Guggenheim, a New York. Nel 1990 viene nominata Cavaliere della Legion d’Onore.
Françoise Gilot muore a New York il 6 giugno 2023, all’età di 101 anni.

Françoise Gilot Clara Zennaro
Rosso e Oro – 1978

L’arte di Françoise Gilot

Nonostante le inevitabili influenze cubiste da parte di Picasso, lo stile di Françoise Gilot si orienta sulla rappresentazione di soggetti più fluidi e ordinati, definiti da linee nette e colori saturi, brillanti, ma anche cupi. Sceglie le tonalità in base alla capacità di suscitare sensazioni.
Il suo stile è caratterizzato da una ricerca rivolta all’introspezione, non al visibile.
Conduce uno studio dei soggetti che sceglie di rappresentare osservandoli nel loro mondo.
Durante gli anni Settanta dipinge su grandi formati, abbandonando il formalismo e affidandosi a un gesto pittorico più spontaneo.

Françoise Gilot

2 risposte a “Françoise Gilot: una pittrice fedele alla propria arte”

  1. Loredana Canavese dice: Rispondi

    Buona sintesi di una vita speciale! Grazie! Lore

    1. Sono molto felice che tu lo abbia apprezzato ☺️

Lascia un commento